kyudo

kyudo
Un Diario di appunti sull'arte del Kyudo e non solo.....

giovedì 19 marzo 2015

Senza ottenere nulla.

....senza ottenere nulla, senza avere uno scopo, senza essere influenzati dalla vostra intelligenza personale, senza mostrare superbia per l'esperienza che avete acquisito nel dojo......senza voltarvi indietro per guardare il tempo.


"Se vi abbandonate all'espirazione e lasciate che l'inspirazione vi riempia con un ritmo armonioso di entrata-uscita, non resterà che uno zafu sotto il cielo vuoto e il peso di una fiamma"

Koun Ejo (1198 - 1280) dal Komyozo zanmai

domenica 15 marzo 2015

Appunti Koshi - ya il tiro storico.


Mentre in Europa si lasciava l'arco per passare alla Balestra, in Giappone veniva perfezionata la tecnica del tiro con l'arco per aggiungere una maggiore forza di penetrazione nelle armature - corazze degli avversari nel campo di battaglia.
Ciò che era in passato è rimasto ancora per perpetuare questa tecnica scoperta anticamente sui campi di battaglia e provata oggi con sistemi tecnici informatici.
La scuola Heki conserva oltre al tiro regolare dei 28 mt. nel dojo, il tiro da guerra.
Non di facile apprendimento ed impegnativo, ma per un arciere avanzato che riesce nella corretta esecuzione dei movimenti e della tecnica, deve trattarsi di un completamento degli studi intrapresi nel tempo.
Mi è piaciuto davvero tanto farne dei fotogrammi su carta, da non prendere assolutamente come esempio per provare senza un istruttore che ne conosca la pratica,  questo rimane per me uno studio personale.
La Scuola di Arco Heki, Antica è.