kyudo

kyudo
Un Diario di appunti sull'arte del Kyudo e non solo.....

lunedì 23 settembre 2013

Volano cento freccie.


Si è pensato di organizzare una giornata al dojo per il tiro di cento freccie, che ovviamente alla fine ha permesso che tutto si svolgesse nel migliore dei modi.
Mi è piaciuto affrontare questo tipo di esercizio anche per testare la resistenza del mio tiro durante tutta l'esecuzione.
Mantenere la piena concentrazione durante questo tipo di allenamento, richiede un grande sforzo, ed è bene non pensarci  sopra quando si và avanti, si tira e si dimentica, ed ogni freccia è tutta una storia a se.
Nel Mokuroku della scuola Heki vi è un passaggio nelle Hika che trovo perfetto per questa esperienza, che dice:
Messer Arco
Non aprire, non sganciare:
tienilo con mano (Sinistra) potente,
anche se vi sono cento tiratori 
pratica con lo spiritio di essere il migliore.

Bisogna davvero sforzarsi, al limite delle proprie forze e resistenza per centrare lo spirito di essere il migliore, ma solo per conoscere i limiti che ci imponiamo, e giammai per porsi al disopra degli altri.
Tutto il corpo e tutto il proprio essere è costantemente impegnato in questa sfida, che mi ha regalato dei buoni consigli........., sarò felice quando la replicheremo.
La gara delle Cento freccie........e per di più con un nuovo arco, fabbricato su misura dal nostro Maurizio Francescangeli!!!


Nessun commento:

Posta un commento