kyudo

kyudo
Un Diario di appunti sull'arte del Kyudo e non solo.....

lunedì 8 luglio 2013

Rocca Malatestiana di Sant'Arcangelo di Romagna, Castello di Gatteo e Rocca di Torriana.

L'Emilia Romagna, terra di mare storia e bella gente.
Torno sempre con felicità in queste terre, ed ogni volta, sembra come se non avessi visitato tutto quello che c'è da vedere.
Tralasciando lo spettacolo legato alle nottate brave della "Notte Rosa", passo in breve alla descrizione delle Rocche visitate in questa passeggiata tra le colline Romagnole, con un furibondo navigatore che ci ha fatto fare un sali e scendi niente male.
Sant'Arcangelo Di Romagna conserva una Rocca Malatestiana risalente al 1386 che è conservata ancora in ottimo stato.
Fu Sigismondo Pandolfo Malatesta che ne creò un luogo di prestigio, trasformandolo in un baluardo strategicamente posto sulla pianura circostante.
Purtroppo, ahimè la Rocca era chiusa e non sono potuto entrare, ma mi accontento comunque di foto perimetrali che tuttosommato rendono molto bene l'idea geometrica dell'intera struttura, bisogna accontentarsi purtroppo.
Il borgo sottostante è davvero un gioiello di botteghe-negozi-taverne, mi ha colpito vedere il medioevo con un volto moderno, consiglio vivamente una visita a Santarcangelo di Romagna.
Non pago della Rocca Malatestiana, mi sono diretto verso la Rocca di Torriana, sempre di epoca Malatestiana, risalente al XV Sec., circondata da un paesaggio incantevole con una visione a 360° della zona emiliana da me visitata, che mi fà pensare in che punto strategico venisse a trovarsi questa struttura Fortificata.
Della Rocca Medievale rimangono da vedere la porta d'accesso e due torrioni circolari, una cisterna e parte del vecchio borgo di Scorticata con la chiesuola dei Santi Filippi e Giacomo, da dove si ammira tutta la Valmarecchia, ma sopratutto un'aria pulita che rinfresca il polmoni, specie per chi come me viene dalla città.
Sulla via del ritorno, passando per Gatteo, una visione castellana con ruderi prospicenti la strada, mi ha fatto tirare le briglia all'auto.
La cittadina di Gatteo, mantiene restaurata, la struttura di un Castello Medievale di forma quadrangolare, munito di una torre e cinque baluardi e circondato da una larga fossa.
Si può ancora notare la torre di ingresso con il cassero in cui si notano le corsie di scorrimento delle travi che azionavano il ponte levatoio.
A me e piaciuto molto passeggiare tra queste mura  e rimane ancora molto da visitare, ma consiglio a tutti di visitare la terra e le Rocche della Romagna, lasciano un bel ricordo dentro.
Allego foto della solita acheologica digitale Heki da scavalco.




2 commenti:

  1. Bellissima mam! direi bellissima.
    Rimane il fatto che mi vedo benissimo impersonato nella foto del gatto all'inizio delle foto postate........che ne dici?? >3

    RispondiElimina