kyudo

kyudo
Un Diario di appunti sull'arte del Kyudo e non solo.....

sabato 17 marzo 2012

Attraverso il tempo.

Oltre alla pratica quasi settimanale del Kyudo, mi piace immergermi nei testi che riguardano l'arte del tiro con l'arco, e ovviamente della scuola Heki Insai Ha.
Per i manuali tecnici è inutile provare a copiare, poichè la pratica è l'unica strada da percorrere, ma per quanto concerne i discorsi, gli aforismi, gli esempi vocali degli esperti del passato e del presente, me li ritrovo puntualmente durante la pratica.
Dopo tutto, in questi testi, che purtroppo non ce ne sono mai tanti in Italiano, esistono delle descrizioni tecniche di una grande importanza, non solo sotto il profilo della forma e della pratica, ma anche sottoforma di prove scientifiche testate di propria mano dagli insegnanti della scuola Heki, vedi il lavoro del Tenouchi e della torsione dell'arco (Tsunomi no Hataraki).
Durante la pratica nel dojo, mi è consuetudine ricordarmi di quel che ho letto su quei testi, parole precise che arrivano direttamente al cuore, e nulla è lasciato al caso.
Devo dire, che andando avanti con l'esperienza, ogni giorno, vengono fuori le conferme di quello che è stato  descritto, un modo questo di ascoltare sempre da principiante, un insegnamento che viene da un passato di paziente lavoro e studio di quelli prima di noi.
Inutile incorrere in sotterfugi o affidarsi alla fortuna spirituale, una bella chiacchierata con un testo del Maestro Inagaki Genshiro, può sicuramente aprirci una visione veramente chiara di quello che si dice praticare l'arte del Kyudo.
Un buon testo può essere un gran Maestro, se ascoltato in silenzio e sopratutto compreso.



1 commento:

  1. belle immagini Enzo e a proposito di Maestri e testi...telepatia visto la mail di pochi minuti fa?....ti leggo meglio domani da pc che da cell mi storpio gli occhi.

    RispondiElimina