kyudo

kyudo
Un Diario di appunti sull'arte del Kyudo e non solo.....

venerdì 10 febbraio 2012

Dojo della Non mente

Beh!! fuori nevica, e di tirare due freccie nemmeno a parlarne, rimane sempre la cara compagnia di tante discussioni mentali, la meditazione., che non fà mai male, anzi attenua sempre di più quella strana sensazione chiamata "Ansia", che và molto daccordo o a braccietto con la stanchezza .
Questo dojo privato è....unico, pulito senza macchia e quasi senza paura, ma è l'unico momento in cui si riesce veramente a fare due chiacchiere con se stessi.
Orsù disse Artù, allora in questo momento non rimani che tu, la non mente.
Chiudo gli occhi e niente più, anzi sì, mi piace quella frase che ho letto ieri sera, un'ottima conversazione mentale:

"Unione vuol dire vista dell'assenza di pensiero, penetrazione della propria natura... il pensiero nell'assenza di pensiero è la manifestazione dell'attività dell'assoluto"     (Senshui)


3 commenti:

  1. Anche se sono convinta che non tutti riuscirebbero ad apprezzare il fatto di avere un piccolo Dojo.
    E' bello che tu lo riscopra ogni giorno,come quando nel dojo si ricomincia ogni volta come un principiante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale Zazzàzen, è come avere niente ma allo stesso tempo avere tutto.
      Dojo ne abbiamo tutti, se lo consideriamo materiale, ci servirebbe un posto tutto carino carino con tanto di incenso e tanti Buddha, rosari processioni o quello che vuoi, se lo consideriamo come un posto dove sedersi e riflettere con se stessi, va bene anche il tappeto di casa o un cartone, e da principianti ascoltare.
      La semplicità è davvero una buona maestra, sempre che tu sia felice in questa atmosfera.
      (*_-)

      Elimina
  2. Tanto da imparare in queste poche e umili parole Enzo. Un tantino avanti. Semplice-mente avanti...

    RispondiElimina