kyudo

kyudo
Un Diario di appunti sull'arte del Kyudo e non solo.....

lunedì 9 gennaio 2012

Un solo tiro.

Spesso, nel nostro ambito marziale si discute sulla teoria del concetto "un colpo una vita".
Mi è tornata in mente la storia di un famoso e celebre arciere Samurai del clan Minamoto Nasu no Yoichi (c.1169 - c.1232)  nella guerra di Genpei.
Secondo l'Heike Monogatari (Guerra Gempei - 1180-1185), il nemico del clan Minamoto, il Clan Taira mise una ventaglio in cima all'albero di una delle loro navi, sostenendo che in tal modo la nave fosse protetta dalle frecce nemiche dei guerrieri Minamoto. In sella al suo cavallo, tra le onde, Nasu mirò e centrò con un colpo solo il ventaglio sacro, nonostante fosse ad una notevole distanza, dimostrazione questa  della grande levatura tecnica degli arcieri Minamoto.
Ricordo di aver letto con avidità tempo fà questo racconto, avvicinandomi alla lettura dell'Heike Monogatari, e mi colpì in particolare questo episodio.
Nasu no Yochi si deve essere trovato nella situazione "Un colpo una vita", non nel senso di uccidere, ma di dimostrare all'avversario l'estrema sicurezza degli arcieri Minamoto in qualunque situazione.
Un'interessante riflessione su quegli istanti in cui ci si prepara al tiro, e con quale certezza và affrontato ogni volta che si tende l'arco.
Semplice teoria dettata dalla passione delle storie antiche?
Non resta che provare.
Sperimentare è il mio scopo.



Nessun commento:

Posta un commento