kyudo

kyudo
Un Diario di appunti sull'arte del Kyudo e non solo.....

mercoledì 11 gennaio 2012

Takagari




Takagari e il termine per definire la Falconeria giapponese, uno sport che anticamente era prerogativa della classe nobile,  un simbolo della loro nobiltà, il loro status, finanche il loro spirito guerriero.In Giappone, gli annali indicano che la falconeria  iniziò nel IV° secolo.
In base ad un passaggio nel Nihon Shoki , la falconeria fu introdotta dal nobile Paekche Sakenokimi nel 359 durante il regno dell'imperatore Nintoku.   Nel 13 ° secolo, la falconeria diventò popolare tra la classe dei samurai , così come tra i nobili di corte (kuge). A quel tempo, la pratica della falconeria era un mezzo per risolvere le lotte sulla proprietà della terra tra i signori, mentre nei Templi buddisti, che erano anche proprietari terrieri, la falconeria in base alla loro ideologia contro l'uccisione, veniva considerata come un sacrilegio alle leggi buddiste.  
Diverse scuole di falconeria o stili (Ryu) si formarono durante quel periodo.I metodi impiegati nella falconeria Giapponese furono inizialmente influenzati da quelli cino-coreani. 
Sulla base di testi cinesi, lo Shinshu Yōkyō è stato ratificato in 818 copie come un libro di testo sulla falconeria.
L'istituzione dello shogunato Ashikaga a Kyoto permise che la falconeria influenzasse lo sviluppo della falconeria tra i (Kuge) Samurai, ed alcuni samurai iniziarono anche a scrivere dei testi di falconeria nel 16 ° secolo.
Con l'apertura del periodo Tokugawa, e la fine delle guerre del periodo Sengoku, e la falconeria diventò uno dei punti principali della classe dei samurai, insieme a tiro con l'arco, scherma, e corse di cavalli (kyudo, Kenjutsu, yabusame).
Lo Shogun Tokugawa Ieyasu fu un grande estimatore della falconeria, che utilizzò come simbolo della sua autorità, e dei suoi piani per il paese, trasformando la violenza della sua conquista in un sistema di leggi in tempo di pace. Vietò la falconeria tradizionale dei kuge, che erano stati gli unici padroni di quest'arte quando questa fu stabilita in Giappone. Ratificò delle restrizioni sulla classificazione  delle creature che un samurai o daimyo (signore feudale) poteva cacciare, da oche e anatre fino ai cigni di maggior valore. Fece realizzare anche alcuni spazi (takaba)  o campi di falconeria, poichè all'infuori di questi spazi era vietato praticare.  
Astori e altri rapaci, divennero sempre di più simboli di status, e nel primo periodo Edo, numerosi dipinti furono commissionati da samurai, e le prime immagini di falchi e aquile in Giappone compaiono nel 13 ° secolo, sotto l'influenza di dipinti cinesi importati. Crescendo la popolarità della falconeria, all'inizio del periodo Edo, le immagini della caccia, di scuderie, di uccelli selvatici di preda, e anche ritratti con i rapaci venivano sempre commissionati.   
Mentre i nobili potevano praticare la falconeria, per la gente comune la falconeria era vietata, ma ciò non impedì  il loro interesse per essa dando luogo a qualche ukiyo-e e l'arte di Hokusai, Hiroshige e Kawanabe Kyosai, rappresentano la voce di quanti stimavano quest'arte venatoria.La Falconeria fiorì per tutto il periodo Edo, con  una breve interruzione imposta da Tsunayoshi Tokugawa. Con la rivoluzione Meiji, il monopolio dei samurai sulla falconeria andò a sparire.  
La Falconeria fu lasciata al pubblico, ma nel processo di modernizzazione, la sua prosperità andò sbiadendo. Mentre il Ministero della Casa Imperiale raccolse ex-falconieri per  mantenere la loro tradizione, alcuni metodi andarono persi, e altri furono tramandati per gli appassionati.
Dopo la seconda guerra mondiale, l'Imperial Household Agency sospese la pratica della falconeria, e la tradizione  takagari è oggi conservata da club di appassionati.








Per correttezza: La descrizione della Takagari è tradotta da Wikipedia, mentre le foto dei falconi , sono dei dipinti su Kakejiku, ed infine specifico che non sono attualmente un falconiere ma prima o poi spero di esserlo.

2 commenti:

  1. Non sapevo nulla,interessante!
    Bella la tua foto,l'avevo vista anche in Fb :)

    RispondiElimina
  2. Ale san!
    La Falconeria è davvero emozionante.
    Ho conosciuto falconieri, che hanno un rapporto con i loro rapaci, quasi d'amore....., incredibile.
    Mi piace ;)

    RispondiElimina