kyudo

kyudo
Un Diario di appunti sull'arte del Kyudo e non solo.....

domenica 20 novembre 2011

Esperienze e considerazioni.

Esperienze, è il termine che voglio usare per esprimere un pensiero di oggi.
Partecipando ad incontri piacevoli con altri amici kyudoka, mi rendo conto di quanto sia interessante lo studio dei materiali e l'attenzione che si rivolge ai materiali stessi per la scuola Heki.
Affinchè tutto funzioni, la negligenza e l'approssimazione non sono affatto ammesse, come dire: avere sempre tutto il materiale a punto, senza imperfezioni.
Noto spesso, e a me piace osservare molto e trafugare con gli occhi, che molti arcieri non pongono attenzione al punto di incocco (NAKA JIKAKE), che quasi sempre lo si vede sfilacciato a ancor meglio, nel momento di incoccare la freccia (YA), la cocca (Hazu) non entra perchè la canapa avvolta intorno alla corda ha uno spessore notevole impedendone la giusta esecuzione.
Se durante il tiro avviene questo, l'attenzione focalizzata per l'intera esecuzione del tiro, subisce un momentaneo stop mentale, la concentrazione và veramente a farsi friggere.
Altra cosa è l'arco stesso.        Ho notato che spesso lo si carica con superficialità, una volta caricato va bene!! 
Bisognerebbe sempre guardare che il cappio della corda sia sopra che sotto abbia le legature a posto, e se l'allineamento della corda sia sempre perfetto con l'asse dell'arco, affinchè nulla, a parte lo studio continuo della tecnica, possa impedire un buon tiro.
Come è ben descritto nel Manuale tecnico "Kyudo la via dell'arco" - la negligenza e l'approssimazione non sono del vero Kyudo.
Queste mie considerazioni personali le tengo veramente a contatto ogni volta che pratico l'arte del Kyudo.



5 commenti:

  1. Who is the bowmaker of this Yumi seen above?

    RispondiElimina
  2. Ciao Enzè, hai ragione bisogna controllare sempre tutto!! Ciaooo

    RispondiElimina
  3. Dear Anonymous
    Yumi is a Fuji banashi imported from Japan.
    Some years ago the teacher Mori, Yumi took some of these in the dojo, but we do not know who the master builder.
    I'll let you know and inform.
    regards
    Enzo

    RispondiElimina
  4. Tore
    serve dannazzione serve controllare.
    Ma tu sei più attento di me.
    Ma a proposito......sei sul punto di partenza?
    Buon viaggio e ricordati di salutarmi Chaki san e il caro Giappone.
    In bocca al lupo.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina