kyudo

kyudo
Un Diario di appunti sull'arte del Kyudo e non solo.....

sabato 3 settembre 2011

Il bersaglio e la fretta


Si può pensare di tirare al meglio ogni giorno che si pratica l'arte del Kyudo.
Eppure nonostante si possa comprendere molto bene la tecnica, si ha sempre qualcosa su cui riflettere della propria personalità, legata poi al risultato del tiro.
Oggi ho riflettuto che la fretta è davvero un osso duro da combattere.
Si è ben preparati nelle Hassetsu, ovverosia la forma tecnica per arrivare all'incocco e all'apertura dell'arco, ma è proprio in questo momento che si ha a che fare con se stessi.
La fretta, forse è un dilemma che è stato affrontato anche in passato, e ora sembra che nella giornata di oggi, mi sia venuta a fare visita.
Cosa questa che ci porta la conferma, vedendo le freccie farsi una passeggiata anomala verso il bersaglio "Mato".
La fretta, và forse affrontata con il respiro, ricordando come quando in zazen si segue l'andare delle onde del proprio respirare.
Mi rendo conto che  il Kyudo è un'arte completa, lungi a pensare che sia solo tecnica.
Serenamente me ne torno a studiare.

Nessun commento:

Posta un commento