kyudo

kyudo
Un Diario di appunti sull'arte del Kyudo e non solo.....

martedì 3 maggio 2011

Frecce e punte.



Ecco, stasera che fuori piove è la serata giusta per sistemarmi la legatura (Motohagi, urahagi, hazumaki) e la punta (Itatsuki).
A proposito di freccie mi risuona nel frattempo nelle orecchie questa frase del Maestro Inagaki che ho letto nel Manuale Tecnico di L. Genzini: "La freccia è fatta per colpire, quando volete usarla, usatela per il suo scopo".
Ecco questa frase mi ha fatto incontrare la scuola HEKI, poche parole semplici ma che vanno direttamente al cuore.       Io amo tutto ciò che è semplice, e non faccio scopa con chi parla troppo, e dentro di me ho scelto di seguire, chi ha parlato con una semplicità esemplare.   
Potrei aprire un bel libro e copiare a pappagallo quello che c'è scritto sopra sul come costruire una freccia (Ya) e le sue componenti, ma la stanchezza di certi discorsi fatti e rifatti, mi impedisce di andare oltre.
Lascio parlare le solite foto casarecce, ma eloquenti.
Toh! fuori ha smesso di piovere......
Che questa freccia possa essere come tutte le altre.......Unica!!!


2 commenti:

  1. Anch'io domenica ho fatto manuntenzioen alla legatura delle frecce e anche al nakajikake. Anch'io ho usato filo nero ^_^. Ciaooo Enzetto

    RispondiElimina
  2. Tore!! per la Barba di Belzebù, allora ci sei anche tu! Belle parole...., posta sul tuo blog qualche foto, voglio vederle ;.
    Toree Banzaii
    Saluta Chaki San.

    RispondiElimina