kyudo

kyudo
Un Diario di appunti sull'arte del Kyudo e non solo.....

mercoledì 23 marzo 2011

Dojo Biraki a Roma.

Lunedi 14/03/2011 si è svolta la cerimonia di inaugurazione del nostro dojo.
Nakazumi kan Kyudojo, è il nome che è stato dato dal Maestro Toshio Morì, che per di più ci ha onorato di officiare la cerimonia di apertura del nostro dojo.
Grazie Maestro Mori 
La cerimonia di inaugurazione, da quel che ho potuto apprendere, è una cerimonia molto antica, in cui l'officiante con un arco e delle frecce esegue un rituale atto a scacciare le influenze negative da quel luogo.
Segue la cerimonia Heki eseguita dal maestro ed in seguito quella del primo tiro dei praticanti del dojo.
Intorno agli angoli dello Shajo (area di tiro) e del Matoba (area del mato - bersaglio) viene versato del Sakè per purificare il luogo, .......un rito affascinante che sà veramente di antico come lo è la scuola Heki.
Un regalo particolare ci è stato donato dal maestro Genzini e dal suo dojo, rappresentato da una freccia da guerra, come augurio di buona pratica nel nuovo dojo.......grazie davvero amici.
Ora passiamo alle foto scattate dall'arciere Maurizio Francescangeli, che in questa fase ha rappresentato il nostro fotografo ufficiale, e con queste foto e con il video ufficiale inauguriamo il nostro dojo.




.............segue.

7 commenti:

  1. Per il nuovo Dojo auguri sinceri....

    RispondiElimina
  2. Ciaoo Enzo,
    anch'io faccio tanti auguri di tutto cuore!!!
    Tore

    p.s ma dov'è la scritta,nel maku, da tradurre ? :(

    RispondiElimina
  3. Kombawa Toresan!!
    La scritta è posta dinanzi al kamiza e appoggiata al Yumitate.
    Dovrebbe esserci scritto Hachiman Bosatsu.......è nella foto dove si vede il Maestro Mori e il suo assistente.
    Saluta Chaki. :)

    RispondiElimina
  4. Capito....!!! Ma tu mi avevi detto nel maku ^__^
    Ci sentiamo stasera!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao Ale.
    Sono felice che ti sia piaciuto il nostro modesto lavoro, ma come hai visto alla fine ci ha ripagato di tanto impegno e pure di tanti caffè per non sonnecchiare, visti i tempi stretti per l'inaugurazione.
    Il luogo è semplice e composto e sopratutto convive con la natura. Oramai è una parte di noi.
    Un angolino zen queste foto per te. :)

    RispondiElimina