kyudo

kyudo
Un Diario di appunti sull'arte del Kyudo e non solo.....

sabato 9 ottobre 2010

KIU - HI - FUDEKO.


Nel Kyudo, non esiste solo la pratica e lo studio della Tecnica, ma vi è posto anche per la conoscenza dei materiali che si maneggiano.      Noi ne vediamo e ne usiamo tanti e di veramente straordinari acquistati dal Giappone patria dell'arte del Kyudo,  ma guardandoli ed usandoli ci domandiamo se anche noi potremmo mai creare qualcosa di utile per la pratica?   
Nel buon manuale Tecnico del Maestro L.Genzini sono illustrati i sei punti della conoscenza (Kiu)della scuola Heki - ryu, in cui concordo pienamente sul fatto che sono importanti, e li ripeto a me stesso leggendoli dal testo:
1) KIU - RI           - Teoria del tiro
2) KIU - REI         - Cerimonia del tiro
3) KIU - KU         - Etichetta
4) KIU - HI           - Conoscenza dei tipi di archi, frecce, del materiale in generale.
5) KIU - KO         - Come si costruisce l'attrezzatura.
6) RENSHIN        - Praticare Kokoro, forgiare lo spirito.

Oggi rispettando il canone del KIU - HI ho provato a riprodurre la polvere FUDEKO che per chi non ha idea di che cosa sia è la polvere per la mano che impugna l'arco che utiliziamo per frenare l'umidità del sudore della mano, fatta di cenere di crusca di riso, o di osso di seppia......per l'appunto  è ciò che ho fatto io, non trovando disponibile la crusca di riso.
Ho preso in settimana degli ossi di seppia (Grazie alla Sora Rita per avermeli messi da parte) li ho messi a seccare fuori al sole anche per togliere eventuali odori, dopodichè li ho fatti tostare in un contenitore al fuoco e poi tagliandoli a pezzettini li ho ridotti in polvere setacciandoli.    
Ne è venuta fuori una polvere finissima che ho testato subito al makiwara e...........consentitemelo ha avuto successo.
Allego foto casarecce dell'evento.
Uhm!! se continuo così assomiglio sempre di più a DERSU UZALA...........



Nessun commento:

Posta un commento